SCIENZE DELL'ARCHITETTURA

dal 1 novembre 2018 Corso di Laurea in Architettura Rigenerazione Sostenibilità
Studenti

Tipologia: Corso di Laurea
Durata: 3 anni
Crediti: 180
Classe del CorsoL-17 Scienze dell’architettura
Accesso: CORSO AD ACCESSO PROGRAMMATO A LIVELLO NAZIONALE

VIDEO DI PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO

DEPLIANT DEL CORSO DI STUDIO

24 luglio ore 15 - Scadenza iscrizioni al test nazionale per "Architettura rigenerazione sostenibilità"
Occorre poi perfezionare l’iscrizione entro il 27 luglio (ore 12)
Nuovo corso di laurea in "Architettura Rigenerazione Sostenibilità (ARS)"

Tutte le info sul nuovo corso di laurea sono disponibil ial seguente link:

http://dia.unipr.it/it/notizie/dallaa-20182019-parte-parma-il-nuovo-corso-di-laurea-architettura-rigenerazione

 

 

Pubblicato il bando per l'ammissione al primo anno del Corso di Laurea in "Architettura Rigenerazione Sostenibilità"
3 settembre 2018 - incontro di informazione e orientamento per il nuovo CdS "Architettura Rigenerazione e Sostenibilità"
  • Tutti gli avvisi
  • Corso di Laurea
Il corso

Il Corso di Laurea triennale in Architettura Rigenerazione Sostenibilità, a numero programmato a livello nazionale, si caratterizza come un corso di studio generalista nel settore dell’architettura, in grado di fornire basi teoriche ad ampio spettro, ma declinate con un taglio orientato alla sostenibilità e alla rigenerazione del patrimonio e del territorio, per affrontare sia un mondo del lavoro in continua evoluzione che un eventuale proseguimento degli studi in corsi di laurea magistrale nei diversi ambiti.
I laureati del Corso di Laurea in Architettura Rigenerazione Sostenibilità saranno in grado di svolgere attività quali tecnici nel settore dell’architettura presso amministrazioni pubbliche oltre a trovare sbocchi professionali presso aziende private e studi professionali del settore. Inoltre, il laureato, dopo il superamento dell’Esame di Stato, potrà svolgere autonomamente l’attività professionale prevista in Italia per il corrispondente livello di studi (architetto junior, pianificatore junior). I corsi sono organizzati in conformità alle Direttive europee (36/85/EU e succ. modificazioni) concernenti il reciproco riconoscimento dei diplomi, certificati ed altri titoli del settore dell'Architettura, consentendo pertanto lo svolgimento dell’attività professionale in tutta Europa, dopo il conseguimento di una specifica laure magistrale.
Il Corso di Laurea in Architettura Rigenerazione Sostenibilità è attivo dal 2018/19 ed è organizzato in 3 anni, che portano, con il conseguimento di 180 crediti finali, al conseguimento della laurea. L’offerta formativa dell’Università degli Studi di Parma nel settore dell’architettura si completa con la laurea magistrale in Architettura e Città Sostenibili e si configura come l’unico percorso 3+2 nella regione Emilia-Romagna. In questo modo, già alla fine del triennio, si ottiene un titolo con valore legale comunque spendibile sia nel mondo del lavoro dipendente sia nell'ambito della libera professione. La laurea magistrale in Architettura e Città Sostenibili, esito del percorso 3+2 (percorso prevalente in Europa), ha ovviamente lo stesso valore legale e sostanziale della laurea a ciclo unico, ancora sporadicamente previsto da alcune università italiane.
La didattica si articola in insegnamenti teorici, laboratori e attività di tirocinio, con possibilità di svolgere parte di queste attività all’estero, attraverso i 15 accordi di cooperazione internazionale già attivi all’interno dell’Università di Parma.
I laboratori, ad obbligo di frequenza e prevalentemente di indirizzo progettuale, accolgono più insegnamenti collegati e sono organizzati secondo di progressivo approfondimento interdisciplinare degli aspetti legati all’architettura ed alla sua sostenibilità. All’interno di ogni laboratorio progettuale è previsto un workshop intensivo intermedio e/o finale con la partecipazione di esperti e professionisti esterni.
Il primo anno è volto a fornire prevalentemente conoscenze di base nei settori della storia dell’architettura, del disegno e della rappresentazione, dei materiali per l’architettura, della matematica e degli aspetti fisico-tecnici dell’ambiente indoor. Fin dall'inizio l'allievo acquisisce inoltre, all’interno dei laboratori, non solo conoscenze, ma anche abilità nel disegnare e soprattutto nel progettare facendo sintesi delle conoscenze specifiche acquisite separatamente.
Il secondo anno vede l’introduzione di discipline legate all’ambito urbanistico, strutturale ed estimativo ed è caratterizzato da una marcata interdisciplinarità dei corsi sia nell’ambito della conoscenza dell’architettura esistente e del restauro del costruito, sia nella progettazione architettonica sostenibile.
Il terzo anno si distingue per la possibilità di personalizzare il piano di studi scegliendo, anche tra le materie opzionali e i laboratori di sintesi finale offerti, un percorso maggiormente orientato al recupero del costruito oppure alla rigenerazione urbana sostenibile. In aggiunta, il piano prevede insegnamenti nel settore del design degli interni e della tecnica delle costruzioni.
Il percorso formativo si completa con un’esperienza di tirocinio obbligatorio di 150 ore, che può essere svolto in Italia o all’estero, grazie ad un rapporto di collaborazione con circa un migliaio di enti pubblici e soggetti privati, prevalentemente studi professionali, convenzionati con l'Ateneo.
Il corso di laurea mira a formare nel campo dell’architettura una figura conforme a quanto richiesto dai settori più sviluppati del mondo delle costruzioni e del recupero edilizio, dagli ambiti pubblici per il controllo dell’ edilizia, per la conservazione dell’esistente tutelato, per la gestione della città e del territorio, operando in modo aggiornato rispetto alle richieste della società contemporanea, volta a ridurre i consumi complessivi, recuperare e riciclare l’esistente, realizzare il nuovo in modo sempre più eco-sostenibile, riducendone gli impatti sull’ambiente e sul territorio.
I corsi si svolgono all'interno del Campus universitario di Via Langhirano denominato Parco Area delle Scienze, polo scientifico dell'Università degli Studi di Parma. Il Campus, immerso in un'area verde di settantasette ettari alle porte della città, è facilmente raggiungibile dalla stazione ferroviaria e dal centro storico; in esso sono comprese anche strutture per il miglioramento della conoscenza delle lingue straniere, laboratori scientifici, centri di innovazione per la ricerca applicata, nonché le più moderne attrezzate strutture del Centro Universitario Sportivo (piscina, campi da tennis, calcio, golf, atletica, basket, pallavolo, calcetto).